ISTRA INFO COVID-19 X  

Vivete Visinada

Istra Trails: Il percorso delle splendide vedute

Il percorso inizia all’entrata sud di Visinada, accanto all’antica chiesetta di San Giovanni Battista del 13° secolo, dalla quale si prosegue a sud attraversando la strada Carlotta Grisi, famosa ballerina nata a Visinada e per la quale fu scritto il ruolo principale nel celebre balletto romantico Giselle.
Verso la metà del 19° secolo, la famosa ballerina, con le sue performance ha entusiasmato il pubblico di tutta Europa.

Il nostro percorso prosegue per un centinaio di metri circa, verso sud fino al margine della città. Da lì svoltiamo sul sentiero a destra (verso ovest), che già dopo 50 metri svolta nuovamente a sud attraverso il prato e un rado bosco, e ben presto attraversa il tracciato della Parenzana, l’ex ferrovia a scartamento ridotto. Rimaniamo sul nostro percorso che gira leggermente a sud-ovest e attraversa campi fertili, vigneti e uliveti, arriviamo dopo una leggera salita alla strada che ci conduce ai vicini villaggi Crklada e Grubići, da dove si protrae una splendida vista sulle colline coltivate a vite e uliveti piantati da poco.

La strada principale la sfioriamo appena, e già dopo una decina di metri, a sud delle case a Grubići giriamo di quasi 180° verso nord-est, in direzione di Visinada. Dopo una breve salita e un’altra discesa attraverso colline ricche di vigneti il nostro percorso continua in salita nel sottobosco e nel rado bosco fino al cimitero di S. Vital (3.7 km) e all’omonima chiesetta del 12° secolo. Da questo punto, che è il più alto del nostro percorso di oggi (353 m sopra il livello del mare), c’è una splendida vista delle colline su entrambi i lati del fiume Quieto, che all’inizio del 20°secolo erano collegate dalla Parenzana. Su questo lato del fiume potremofacilmente riconoscere la cittadina di Visinada e l’incomparabile Montona, mentre dall’altra si vedono Grisignana, Piemonte d’Istria, Kostanjica e Portole, e nella valle vicino al fiume Quieto c’è Levade.

Dalla chiesetta continuiamo nella stessa direzione per circa trecento metri, e poi, esattamente al quarto chilometro svoltiamo bruscamente a sinistra (in direzione nord - nordovest). Scendiamo lungo il sentiero del bosco per poco più di un chilometro fino alla Parenzana (5.1 km). Arrivati alla Parenzana ci dirigiamo a sinistra, verso Visinada e dopo circa 400 metri saremo di fronte al letto del ruscello Sabadin sopra il quale c’è l’imponente ponte Veli most ovvero il viadotto Sabadin o S. Vital (lunghezza: 64 m, altezza: 20 m). Da qui si protrae una splendida vista sul lato opposto della valle del fiume Quieto. Continuiamo a seguire il tracciato che sale leggermente verso l’altopiano fino all’incrocio con la strada statale Visinada - Pola (7.8 km). Attraversiamo la strada rimanendo sulla Parenzana fino a quando, esattamente all’ottavo chilometro, raggiungiamo il modello della locomotiva U20 a grandezza naturale, che un tempo viaggiava lungo il tracciato della Parenzana.

Salendo le scale sul lato posteriore possiamo sederci al posto del conducente immaginando soltanto come queste piccole ma agili locomotive viaggiando domavano le strette e ripide curve sul tratto da Buie a Parenzo. Qui lasciamo il tracciato, che continua verso Parenzo, e ritorniamo verso est in direzione di Visinada lungo la strada principale. Lungo il percorso si passa accanto all’edificio della stazione della Parenzana, ora casa privata, riconoscibile da blocchi di pietra scolpiti regolarmente utilizzati per la sua costruzione, con cinque o sette tipiche pietre a forma di dente poste sopra le finestre e le porte.

» Istra Trails: Il percorso delle splendide vedute, no 501

Mostra