ISTRA INFO COVID-19 X  

Patrimonio culturale

Porta principale della città

La porta orientale, ossia quella principale di Orsera medievale, é adiacente alla chiesa di Santa Fosca. Nel corso dei secoli fu l'entrata principale della cittadina fortificata che solanto nel 19° secolo si allargó fuori dalla cerchia delle antiche mura, dove fino ad allora c'era solo qualche casa e qualche chiesetta isolata.

Questa porta romantica del 13° secolo con arco semicircolare meticolosamente scolpito, era dotata, in tempi remoti, di battenti in legno di quercia istiana rivestiti di ferro. Nella parte interna degli stipiti sono visibili due anelli, uno in pietra ed uno in ferro, sui quali poggiavano i battenti. Un tempo la porta era parta della cinta delle mura cittadine. Sopra la porta, dove sono visibili frammenti delle antiche mura, c'é una lapida con bassorillievo e una miniatura del leone di San Marco, simbolo della Repubblica di Venezia.

Sul bassorilievo e formata di scudo con motivi floreali, é posto il leone di San Marco con il libro, attributo dell'evangelista Marco, con le ali aparte e la coda bassa. Il leone tiene tra le zampe il libro chiuso, il che significa che fu scolpito in un tempo in cui la Repubblica di Venezia era in guerra. I leoni scolpiti in tempi di pace tenevano nelle zampe il libro aperto con la scritta in lingua latina: PAX TIBI MARCE EVANGELISTA MEUS (Pace a te Marco, evangelista min).

Questo leone assomiglia a quelli veneziani del 14° secolo ed anche a quelli del 15° e 16° secolo, per cui é difficile datarlo. I primi leoni veneziani fecero la loro comparsa in Istra, sulle costruzioni pubbliche, alla fine del 13° ed all' inizio del 14° secolo. Davanti alla porta, a sinistra, si trova l'edificio della prima scuola elemetare di Orsera, del 19° secolo.

Porta principale della città
Porta principale della città
Mostra