Eredità architettonica austroungarica e architettura moderna

L'Hotel Riviera


Costruito nel 1908 e situato in una posizione eccellente, tra l'Arena, la ferrovia e il molo, una volta conosciuto con il nome di Grand Hotel Riviera era uno degli hotel più conosciuti di Pola. La vasta offerta dell'albergo che includeva la cucina viennese, sala concerti, caffetteria, parrucchiere, servizi postali e altre agevolazioni e contenuti, garantiva la visita di personaggi ben noti quali il Barone Egon Maratta Stummer, il Principe del Lichtenstein o la Baronessa Bethyany. 

A far costruire il palazzo neobarocco con caratteristiche della Secessione, è stato lo stesso investitore che ha innalzato nel 1910 l'hotel Palace a Parenzo - Östrerrechische Riviera. La facciata anteriore del maestoso palazzo ha gli angoli marcati da sporgenze, con ricche decorazioni che risaltano ulteriormente la sua monumentalità. Tra il piano terra e il primo piano, lungo tutta la facciata si trova un balcone. A collegare il secondo e terzo piano ci sono cinque semicolonne, mentre tra il terzo e quarto piano è presente una balaustra in pietra. Le torri e gli angoli della struttura sono separatamente decorati. Ogni piano ha i propri balconi, quelli del primo piano si distinguono grazie all'aggiunta di quattro colonne. L'ultimo piano dispone di una finestra di forma ovale, sotto alla quale si trova la cupola che attenua le sporgenze ad angolo.

Splitska ulica 1, HR-52100 Pula-Pola

L'Hotel Riviera
L'Hotel Riviera
L'Hotel Riviera
L'Hotel Riviera
Mostra