ISTRA INFO COVID-19 X  

Gourmet

Terrano di Giacomo Casanova: sapore romantico dell’avventura

Bramate per nuovi piaceri amorosi? Volete riaccendere la passione ormai spenta? Assaporate il terrano e scoprite perché il leggendario seduttore veneziano Casanova e limperatrice romana Livia lo adoravano.

Le storie sull’eccellente sapore e caratteristiche inebrianti dei vini istriani si trovano già nelle opere degli scrittori dell’antica Roma. In quei testi misteriosi troviamo la storia sull’elisir di lunga vita dell’imperatrice Livia, moglie dell’imperatore Augusto.

teranL’imperatrice ha vissuto fino a 82 anni, che era un’età estremamente matura a quell’epoca. Gli autori scrivono di Vinum Pucinum come la bevanda preferita dall’imperatrice, e gli storici credono che si tratti proprio del terrano istriano di colore rosso rubino.

Coltivato dall’antichità nei vigneti dell’Istria, il terrano è una varietà che dà un vino rosso eccellente con una tonalità interessante di asprezza. I conoscitori dicono che sia ardente e curioso - ha un odore vivace e selvaggio di frutti di bosco, e il suo colore varia dal viola al rosso rubino.

Va benissimo con i formaggi, prosciutto crudo locale e piatti di carne, servito alla temperatura di 18°C.

Come il terrano ha inebriato Casanova
Il seducente sapore del terrano ha inebriato anche l’avventuriero, soldato, spia e amante di fama mondiale, Giacomo Casanova, il cui cognome è diventato sinonimo del seduttore sfrenato.

casanova2Casanova è nato a Venezia nel 1725. Era un prete, ma a causa della sua vita dissoluta ha presto cambiato carriera. La sua vita cambiò completamente quando salvò la vita di un ricco nobile che lo ringraziò con un premio generoso. La nuova ricchezza gli permise di avere una vita lussuosa e viaggiare seducendo oltre duecento donne. A causa delle sue imprese amorose, è diventato oggetto di desiderio per molte donne dell’alta società europea. Ha vissuto una vita sregolata ed eccessiva e morì in completa miseria.

Ha descritto la sua vita nelle estese memorie Storia della mia vita, dove in due occasioni viene menzionata appunto l’Istria.

Casanova visitò due volte Orsera, una piccola città vicino al Canale di Leme - la prima volta come un povero prete, la seconda come soldato. Ad Orsera Casanova incontrò un chirurgo locale che gli fece conoscere la bevanda preferita dalla gente del luogo - il terrano.

Anche se ad Orsera si fermò solo brevemente, inebriato del terrano, riuscì in un'altra sua impresa amorosa seducendo una giovane domestica.

casanovaLasciate che il terrano accompagni la vostra passione
Non sappiamo se Casanova abbia assaggiato le ostriche inebrianti dal Canale di Leme, però sappiamo che l’Istria vi offre molte esperienze che evocano passione.
Seguite le orme di Casanova nel Casanova Tour che si tiene ogni anno a Orsera.

Trascorrete un fine settimana romantico per due traendo beneficio delle ottime strutture spa dell’Istria. Tuffatevi nel mare sulle spiagge più romantiche dell’Istria o risvegliate la passione assaggiando piatti a base di tartufo.

Qualunque sia la vostra scelta dovete senz’altro accompagnarla con un bicchiere di terrano, il cui sapore vi ispirerà all’esplorazione romantica.
Per saperne di più sui vini istriani autoctoni leggete il nostro articolo.

Mostra