ISTRA INFO COVID-19 X  

Vivete Brtonigla

Quattro terre

La  penisola  istriana,  la  più  estesa  della  Croazia,  è  permeata da 4 diversi tipi di terreno combinati tra loro a formare l’incredibile ricchezza di quest’area. Nel  cuore  della  sua  parte  nordoccidentale  trova  posto  Verteneglio,  un’autentica  Istria  in  miniatura!  In questa cittadina, ubicata sui pendii di colline costellate  di  vigneti,  i  4  tipi  di  terra  istriana  (bianca,  grigia, nera e rossa) coesistono e si fondono. Dalle cime dei massici del Monte Maggiore e della Cicceria ha origine l’Istria bianca, caratterizzata dal suolo roccioso. Il terreno grigio di flysch dell’Istria centra-Le è invece composto da marna, arenaria e calcari morbidi, mentre la terra nera è quella più fertile in quanto ricca di humus. La terra rossa infine, la più diffusa  nelle  zone  a  clima  mediterraneo,  presenta  tonalità che spaziano dal rosso al rosso-marrone o rosso-giallo ed è composta da argilla, sabbie di di-verse granulometrie e particelle di polvere. La malvasia  istriana  è  l’incontrastata  regina,  come  viene  definita in quest’area, di questi fertili territori. Questa varietà bianca autoctona, la più diffusa in Istria, vanta  una  tradizione  viticola  secolare  e  nel  corso  degli  anni  gli  esperti  produttori  hanno  continuato  a  creare  vini  di  sempre  maggiore  qualità  e  fama.  Secondo alcune fonti, la varietà della malvasia risalirebbe ad almeno 2 mila anni fa. Oggigiorno l’area del  bacino  del  Mediterraneo  ne  conta  una  trentina. Qualora visitiate l’Istria, non mancate quindi di degustare il magico sapore della malvasia istriana, fiera regina dal carattere deciso. A Verteneglio però scoprirete qualcosa di totalmente inedito: tutti i segreti di questo vino prodotto nelle “Quattro terre”.

Mostra