ISTRA INFO COVID-19 X  

Vivete Fažana

Storie con vista

Dimenticatevi lo stress quotidiano, esplorate, leggete, ascoltate della musica, poltrite...

Il sentiero di buone vibrazioni
Il Sentiero di buone vibrazioni è un percorso pedonale e ciclabile per la visita autonoma di posti appositamente selezionati con luoghi per il rilassamento e la contemplazione della bellezza, serenità, dell’amore e dei sentimenti buoni, con l’obiettivo di fare un cambio positivo nella vita di tutti i giorni.
Luoghi che non possono essere descritti, ma devono essere vissuti. Luoghi così magici e veri, la cui bellezza viene percepita da ognuno in modo diverso. Sedetevi, rilassatevi e godete le meravigliose sensazioni di felicità, soddisfazione, amore e libertà. Scoprite la magia di Fasana e Brioni che non avete provato mai prima ...

Il sentiero di buone vibrazioni consiste in otto punti appositamente selezionati, tre a Fasana e cinque sull’isola di Brioni Magggiore, con panchine, sedie ed altalene artistiche, e delle tabelle informative che riveleranno le particolarità del luogo e i rumorii della natura, con le note di un pianoforte e le canzoni del coro maschile che completeranno il momento.

I punti a Fasana possono essere visitati in qualsiasi momento, senza preavviso o pagamento. Per il PN Brioni è neccessaria la preannuncia ed il pagamento dell’ingresso al parco stesso.

» Maggiori informazioni

L'arte per strada
Attraverso l’evocazione del pesciolino azzurro, la sardella è il tema pensato per questa passeggiata scultorea, dove i primi lavori degli artisti fasanesi sono stati esposti nel 2006-2008. La molteplicità delle espressioni, attraverso l’impiego di un gran numero di materiali, hanno dato vita a delle suggestive forme scultoree di Roberta Weissman Nagy, Marino Belas, Lena Geršić, Igor Grgurević, Silvo Šarić, Korana Lukić Šuran e Solidea Guerra.

Le sculture sono dedicate alla “piccola nutrice, alla modesta educatrice”; come ha scritto la storica dell’arte Gorka Ostojić Cvajner, “il progetto ben si incardina nell’autentico, pertinente, nei legami storici, rimanendo indipendente e attuale nel nostro tempo”.

» Maggiori informazioni

Magia elettronica
Le panchine intelligenti, che offrono riposo per l’anima e caricano i cellulari, si trovano in due punti: sulla spiaggia del Campo da giochi per bambini (accanto all’area prendisole) a Fasana e in spiaggia a Valbandon (vicino al parco per bambini).

Mentre state seduti a rilassarvi sulla panchina intelligente, potete caricare la batteria del vostro cellulare (tramite cavo USB) o collegarvi alla rete WIFI grazie al codice QR.

Rete WIFI di Fasana: eklupa Fažana
Rete WIFI di Valbandon: eklupa Valbandon

Senatus populusque Fasanensis
Proprio sul luogo di afflusso dell’acqua dolce nella baia di Valbandon, fra il 1909 e il 1912 A.Gnirs ha scoperto i resti di due complessi di architettura antica di tipo residenziale. L’acqua bassa e melmosa della baia è stata trasformata, grazie a due depositi, e ha dato origine a due vivai praticamente chiusi dove l’acqua dolce si mescolava con quella salata.
Sulla parte settentrionale della costa sono state sterrate due stanze che si aprivano verso il mare e i cui pavimenti erano ornati con un mosaico di diversi colori. Sulla parte meridionale della costa c’erano delle costruzioni con due giardini, con i portici e due contenitori dell’acqua.

Il complesso della villa si suddivide in due gruppi di edifici: uno si trova nella parte settentrionale della costa, mentre l’altra inizia lungo la parte meridionale della penisola verso est. Nonostante la distanza spaziale, questi due edifici costituivano un’entità perchè venivano collegati da un molo lungo 60 metri.

La passeggiata intitolata ad Antonio Smareglia
Il famoso compositore d’opera Antonio Smareglia, originario di Pola, ha lasciato un’impronta marcata anche nella vicina Fasana. Studio a Vienna, Graz e Milano, visse a Venezia, Trieste e Pola. Divenne famoso nel 1903 quando la sua opera Oceana fu interpretata alla celebre Scala di Milano. Dopo che nel 1900 ebbe perso la vista, trascorse la maggior parte del suo tempo a Fasana, nella villa Oceana. Alcune delle sue migliori opere nacquero proprio qui, altre invece a Trieste e Milano. Si pensa che le opere di Smareglia Abisso, Falena e Oceana avessero
anticipato un nuovo stile, il cosiddetto “teatro poesia”, dove l’accento non e sulla trama ma sull’atmosfera, la fantasia e la poesia espresse attraverso la musica. Smareglia e vissuto e ha composto, vicino al mare, a Fasana. La passeggiata lungo la costa che oggi porta il suo nome, offre dei tramonti mozzafiato ed e allo stesso tempo uno stupendo museo all’aperto, poiche qui sono state collocate panchine-sculture con effetti audio-visivi e luminosi. Le panchine sono tutte ispirate all’opera del maestro Smareglia. La passeggiata musicale e stata inaugurata nel 2019 in occasione del 165-mo anniversario di nascita del maestro e del 90-mo anniversario della sua morte.

Ognuno degli autori della scultura - Rino Banko, Liberta e Marin Mišan, Marko Človek, Simon Mocenni Beck e Vedran Šilipetar – hanno realizzato un’opera d’arte straordinaria ispirata principalmente ai motivi delle opere di Smareglia.

Storie con vista
Storie con vista
Storie con vista
Storie con vista
Storie con vista
Storie con vista
Mostra