ISTRA INFO COVID-19 X  

Vivete Visinada

Carlotta Grisi: una diva del balletto, dalle radici istriane

Carlotta Grisi, la ballerina che entrò nella storia per aver interpretato Giselle, ma anche come la diva per la quale fu scritto questo classico del balletto, nacque nel 1819 nella piccola località istriana di Visinada.

La futura stella fece qui i suoi primi passi di danza, dai quali già allora si poteva capire che il suo talento avrebbe lasciato una traccia indelebile nell’arte del balletto. Ed è stato proprio così, perché la Grisi, da bambina prodigio, è diventata una delle migliori ballerine mondiali del Romanticismo. Studiò a Milano ed ebbe interpretazioni brillanti su diversi palcoscenici europei - Milano, Parigi, Londra e San Pietroburgo.

È stata la musa dello scrittore francese Théophile Gautier e il coreografo e ballerino Jules Perrot ne sviluppò il talento. Proprio loro due, accanto al compositore Adolphe Adam, diedero vita al balletto Giselle, ispirati dalla danza celestiale di Carlotta Grisi. Giselle è rimasto fino ai giorni nostri il balletto più eseguito dell’epoca romantica.

Con le sue interpretazioni Carlotta Grisi ha unito l’eterismo di Maria Taglinoi al carattere di Fanny Essler. Grazie a Giselle che interpretò per la prima volta nel 1841, confermò di essere l’erede indiscussa di queste due stelle che prima di lei avevano dominato la scena della danza.

All’apice del successo, dopo aver interpretato numerosi ruoli straordinari, decise di ritirarsi. Molte parti della sua vita rimangono ancor sempre coperte da un velo di mistero.

Mostra