Monumenti paleocristiani

Chiesa e convento di Santa Maria Maggiore


La prima chiesa di Santa Maria Maggiore vicino a Valle era una basilica a tre navate ma nel tempo fu modificata. Nel XVII secolo è stata costruita una piccola chiesa barocca.

La chiesa barocca di S. Maria Maggiore è stata costruita nel 1789 ed è stata abbandonata dopo che verso la metà del XX è crollato il tetto. Il complesso e i suoi dintorni vengono studiati sistematicamente dal 1995 ed hanno dimostrato l'esistenza di una costruzione paleocrisitana precedente che comprendeva la chiesa e il monastero.

La chiesa originaria era una grande basilica a tre navate, le cui navate erano separate da sei coppie di pilastri di cui ognuno aveva diversi capitelli. I capitelli appartengono a due tipi di base - quelli a canestro e corinzio e sono un evidente trasformazione del patrimonio tardo-antico. Essendo un po' ingombranti, sono molto espressivi, e il loro autore è un maestro di capitelli di Valle. Grazie ai capitelli è stato possibile datare la chiesa al termine del VIII e inizio IX secolo come edificio carolingio. La pianta della basilica con tre absidi semicircolari all'interno e poligonali all'esterno, indica l'eredità bizantina a cui contribuiscono gli architravi con croce dai lati allargati ai bordi e l'apertura a forma di fungo della porta nella navata nord della chiesa. La Chiesa è cambiata nel corso del tempo.

Nel XI secolo la chiesa subisce una trasformazione, viene accorciata di una serie di archi e nell’angolo sudoccidentale viene costruito un campanile in stile romanico. È stata posta una nuova parete divisoria. Nel complesso del monastero carolingio che cingeva la chiesa, si trovava anche una cappella memoriale. Nel prossimo periodo della storia il monastero e la chiesa subivano un lento declino e nel XVII era stato raso al suolo mentre le sue premesse furono destinate a scopi commerciali. Allo stesso tempo viene costruita una piccola chiesa barocca nel punto dell'ex navata centrale della basilica.

Oltre alla chiesa, sono state esplorate le più grandi parti del monastero, in particolare quelle a sud della chiesa con una galleria in maiolica, probabilmente parte del chiostro centrale. La parte meridionale presenta un portico con archi che si apre verso la parte centrale, mentre l'ala est del monastero ha una serie di camere. Il convento e la chiesa di Santa Maria Maggiore è uno dei monasteri più antichi adeguatamente concepiti e sistemati del territorio croato.

Mostra