Patrimonio culturale

Residenza dei conti Rigo


Nella località di Karpinjan, a un chilometro da Novigrad in direzione Nord-Ovest, è ubicato un complesso architettonico tardobarocco costruito nel 1750. Fu fatto erigere come residenza estiva da Carlo Rigo, nobile cittanovese che lasciò un segno indelebile nella vita culturale della città.

In origine la residenza era formata da una corpo centrale ad uso abitativo, davanti al quale trovava posto una cisterna, da due stalle poste lateralmente e da una corte interna delimitata da una parete con tettoia. Nel periodo fra le due guerre mondiali, seguendo la concezione architettonica originaria, lungo il lato settentrionale del cortile fu edificata una moderna stalla in cemento armato provvista di silos, fenomeno frequente all'epoca dell'Italia fascista, a causa dell'intensa attività agricola locale. L'edificio centrale e una stalla, munita di fienile nel sottotetto, sono a tutt'oggi conservati integri, mentre l'altro edificio laterale è stato adibito ad uso abitativo alcuni decenni fa.

Palazzo Rigo è una propaggine periferica, assai coerente dal punto di vista stilistico e relativamente intatta, di una cerchia culturale, al cui centro capeggiano Capodistria/Kopar e Pirano/Piran, definita anche dall'immediata vicinanza di Venezia. È vero che la residenza si trova oggi in stato di degrado, ma proprio per questo motivo si distingue con una serie di strutture e di decorazioni d'interni conservate quasi allo stato originario.

Mostra