Patrimonio edilizio del periodo veneto

Il Palazzo comunale di Pola


Il Palazzo comunale di Pola è uno dei rari edifici storici conservatisi in città contraddistinto da un'architettura ammirevole. Il suo nucleo risale al 1295, allorché Pola era un libero comune ed il palazzo ospitava l'amministrazione civica. Nel corso della sua lunga storia il Palazzo comunale non ha cambiato la sua funzione sicché durante l'amministrazione veneta era sede del rettore e del provveditore e successivamente, sino ai nostri giorni in esso vi officiava il sindaco.

Il palazzo è stato costruito sopra i resti del secondo tempio del Foro romano le cui parti sono visibili ancor oggi al suo retro. Sebbene l'edificio si erge su fondamenta romane venne ristrutturato diverse volte nel corso dei secoli subendo le trasformazioni maggiori dal decimo al sedicesimo secolo. L'epigrafe con l' anno 1295 è murata nella facciata settentrionale venne rinnovata nel Cinquecento e l'anno in questione indica con ogni probabilità la prima ristrutturazione ed ampliamento sistematico.

Sulla facciata orientale si intersecano elementi stilistici romanici e gotici stanti a testimoniare le fasi più antiche dell'evoluzione architettonica del palazzo. Però sulle facciate dell'edificio, specie sugli angoli si scorge la scultura rinascimentale raffigurante Telamo e la sirena, le colonne e finestre in stile barocco che sono a loro volta gli elementi più recenti apportati alla struttura del palazzo. Le continue ristrutturazioni ed ampliamenti hanno plasmato l'edificio che rappresenta la sintesi degli stili architettonici appartenenti a varie epoche e che partono dal romanico al barocco. Sebbene trascurata per secoli oggi è completamente restaurata.

Forum 1, HR-52100 Pula-Pola
T: + 385 (0)52 371 714
info@pula.hr
www.pula.hr

Il Palazzo comunale di Pola
Il Palazzo comunale di Pola
Il Palazzo comunale di Pola
Mostra