ISTRA INFO COVID-19 X  

Gourmet

Il tartufo d'Istria, re dei sapori

La fertile terra dellIstria centrale nasconde il fungo che affascina anche i più raffinati buongustai del mondo. Venite in Istria e assaggiate le deliziose specialità culinarie insaporite con l’indimenticabile tartufo!

Nell’argillosa terra dell’Istria centrale regna il tartufo, il re dei sapori, ben nascosto, e dal suo nascondiglio buio governa la gastronomia istriana. L’impresentabile tubero affascina ugualmente l’anziana cuoca della trattoria dell’entroterra come pure il giovane chef in un albergo di lusso sulla costa della penisola.

motovun tartufLo chiamano afrodisiaco, l’oro istriano e re della gastronomia istriana. Apprezzato sin dall’epoca degli antichi romani, oggi è all’apice del suo successo. La cucina istriana tradizionale è impensabile senza il suo aroma intenso che arricchisce le frittate e i fusi. Nei migliori ristoranti istriani, il tartufo è un’ispirazione perenne per antipasti, insalate, piatti principali e persino dolci.

Andate a caccia di tartufi
Estrarre un tartufo dal suo rifugio sotterraneo non è un compito facile. Dovete indossare vestiti a maniche lunghe e stivali alti per sguazzare sul terreno umido della foresta. Il nostro naso non è in grado di sentire l‘odore del tartufo sotto gli strati di terreno argilloso, quindi è necessario l’aiuto dei cani addestrati.

L’epicentro dei tartufi istriani si trova nel bosco di Montona, nella valle del fiume Quieto. La zona di tartufi si estende a nord-est fino a Pinguente e Lupogliano, a sud-est lungo il fiume Arsa vicino ad Albona e a sud fino alle vicinanze di Pisino.
Oltre alla ricerca di tartufi, nella valle del fiume Quieto potete divertirvi con altre numerose esperienze istriane.

bijeli tartufQuali tipi di tartufi si possono trovare in Istria?
I tartufi si differenziano per forma, colore, odore e sapore. Sebbene ci siano una sessantina di tipi di tartufi, in Istria dominano tre specie distintive per numero e per sapore.

Tuber magnatum Pico - Tartufo bianco pregiato
Questo tartufo è riconoscibile per la sua forma rotonda dal colore giallognolo, coperto da macchie rosso scure. La sua superficie è liscia o leggermente verrucosa. Si può trovare ai piedi di querce, salici, pioppi e tigli. Il suo sapore e profumo particolare lo hanno portato ad essere il re della cucina. Viene consumato crudo.

crni tartufTuber melanosporum Vittadini - Tartufo nero pregiato
La sua forma è rotonda, a volte anche lobata. Questo tartufo è nero come il carbone e la sua superficie è coperta di verruche incavate all’apice e canalicolate longitudinalmente. Lo potete raccogliere ai piedi di querce, noccioli e carpini neri. Il suo specifico sapore e il suo aromatico profumo lo rendono molto apprezzato in cucina dove dai francesi è considerato il migliore e quindi il pregiato fra i neri.

Tuber aestivum Vittadini - Tartufo nero estivo
Lo riconoscerete dal corpo a forma rotonda con la superficie nera, coperta trasversalmente da verruche piramidali ben visibili. E' uno dei tartufi più comuni, si può trovare in notevoli quantità, sotto querce, noccioli, pioppi, faggi e pini.

tartufi
Assaporate il tartufo vero
Se siete un buongustaio che però non ha voglia di andare alla ricerca di tartufi, scegliete uno dei migliori ristoranti dove il tartufo rappresenta l’alfa e l’omega.

l Club dei ristoranti e delle trattorie di qualità Izvorni tartuf-Tartufo vero comprende i ristoranti e le konobe (trattorie) che trattano il tartufo come il re della gastronomia. I rinomati chef di questi ristoranti e trattorie conoscono i vari tipi di tartufo e li usano come ispirazione per i capolavori culinari che vi spingeranno a tornare in Istria.
Scegliete la vostra oasi culinaria del Tartufo vero!

 

Mostra