ISTRA INFO COVID-19 X  

Vivete Fontane

Le sorgenti

Le sorgenti d'acqua viva vicino a Funtana, da cui trae origine lo stesso toponimo, benché si trovino nelle vicinanze del mare e sul livello della superficie salmastra, contengono un'acqua cristallina, dolce e potabile. Fino a poco tempo fa la popolazione del parentino e dell'interno della penisola istriana usufruivano dell'acqua fontanese e si rifornivano per mezzo delle botti trasportandole con i carri.

Sono sorgenti note sin dall'antichità: nel II. secolo Dopo Cristo veniva innalzata una grande Villa Romana sull'istmo di punta Zorna presso Zelena Laguna dentro la quale c'erano le terme e due peristili che si alimentavano appunto dalle sorgenti di Funtana, attraverso un acquedotto semisotterraneo come riscontrato dagli scavi archeologici.

Il molo portuale non serviva soltanto agli abitanti della villa ma anche per il rifornimento delle navi che transitavano lungo la costa occidentale istriana. Infatti, qui c’era l'acquedotto con i bacini che venivano riempiti d'acqua dolce. Le navi non potevano attraccare nelle secche vicino alle sorgenti. 

Una delle sorgenti di Funtana porta il nome di Perilo (lett. trad. ‘’lavatoio’’) in quanto le massaie locali ci facevano il bucato per secoli.

Mostra