ISTRA INFO COVID-19 X  

Chiese

Chiesa parrocchiale di San Bernardo

Eretta nel 1621, ѐ una costruzione ad una navata con la sacrestia, allungata nel 1941 e restaurata nel 1988. Accanto svetta il campanile, constru-ito nel XVII secolo, ristrutturato nel 2000, alto 34 metri, mentre entrando all'interno della chiesa, troveremo la lapide in memoria al conte Borisi, signore di Fontane, che qui riposa, dove ѐ ben visibile lo stemma del nobile casato.

Dietro ali'altare sta un'interessante pala rappresentante la Madonna ed il Bambino con i Santi, l' opera di maggior valore che si conserva in loco, recentemente uscita dal laboratorio di restauro. Si tratta di un felice connubio di due stili susseguitisi nella storia dell'arte: la parte supcriore della Madonna con il bambino segue i canoni rinascimentali, mentre la parte inferiore con la rappresentazione dei santi, ѐ barocca.

L'autore ѐ rimasto ignoto. Sull'altare laterale della parte sinistra spicca la pala della Madonna con il Bambino assieme ai SS. Domenico e Caterina. L'interessante opera, denominata pure Madonna del Rosario, d'autore ignoto, creata secondo la tecnica del l'olio su tela, ѐ databile all'inizio del XVII secolo ed appartiene al primo barroco veneziano. Ha ritrovato posto sopra l'altare nel 1994 dopo un minuzioso restauro.

La parete dirimpettaia, quella dell'altare laterale a destra si pregia dell'immagine del beato Alojzje Stc-pinac (1898-1960), cardinale e arcivescovo di Zagabria, noto a livello mondiale per il suo coraggio e l'ardue sentenze inflittegli dall'autorita' comunista.

L' opera, creata pure secondo la tecnica dell' olio su tela, porta la firma di Vladimir Pavlinic ed ѐ stata benedetta nel 1999. Sopra l' entrata della chiesetta e1 ѐ il coro e l' organo, costruito nel 1878 e donato recentemente ai parrocchiani dall'amico tedesco, sig. Weinheim.

Mostra