Patrimonio edilizio del periodo veneto

Palazzo Negri


Palazzo Negri, in stile barocco, appartenne all'omonima famiglia che nel 1512 si trasferì dai dintorni di Bergamo ad Albona. Il capostipite della famiglia Negri che si stabilì in Istria fu Giovanni Antonio, banchiere e uomo d' affari, tantoché la famiglia sin dall' arrivo godette di privilegi e simpatie dei podestà veneziani possedendo ben otto case ad Albona. Attigua al palazzo Manzini vene eretta la dimora della famiglia Negri (nell' atrio del palazzo oggi si trova il bar "Re"). Per un lasso di tempo in essa venne allestito un ospedale, successivamente venne trasformato in reparto ostetrico e scuola.

Come già detto, la famiglia ebbe una posizione privilleggiata e verso la fine del Cinquecento e l' inizio del Seicento il suo patrimonio era composto da nove case ubicate in città, tre mulini ed alcuni possedimenti minori occupandosi di commercio di legname e derrate, caccia e pesca.

Giuseppina Martinuzzi 11, HR-52220 Labin

Mostra