Chef e relatori

Chef Enrico Bartolini


www.enricobartolini.net

MUDEC, Milano, Michelin**
Glam di Bartolini, Venezia, Michelin*
Casual, Bergamo Alta, Michelin*
La Trattoria Enrico Bartolini, Castiglione della Pescaia, Michelin*
Locanda del Sant’Uffizio, Monferrato, Michelin*
Poggio Rosso, Borgo San Felice, Michelin*



» IGF 2019 Masterclass: La mia cucina italiana contemporanea

» Chefs' Gala 
 

Enrico Bartolini, classe 1979, originario di Pescia (PT) e diplomato all’Istituto professionale alberghiero F. Martini di Montecatini Terme, rappresenta una realtà personale e imprenditoriale in costante crescita, che acquisisce sempre più successo e notorietà all’interno del mondo dell’alta ristorazione.

Osannato dai critici gastronomici come uno tra i giovani più talentuosi, ha ottenuto a soli 29 anni la prima Stella Michelin; la seconda, conquistata a 33 anni, lo ha definitivamente consacrato Chef di livello internazionale.

L’intuizione, la creatività, la serietà, l’ambizione e la curiosità imprenditoriale e soprattutto la passione e l’amore per il proprio lavoro hanno portato Enrico a distinguersi nel proprio percorso di formazione: dapprima all’estero, nelle cucine di Paolo Petrini a Parigi e di Mark Page a Londra, e successivamente in Italia sotto la guida di Massimiliano Alajmo e nella gestione del ristorante Le Robinie in Oltrepò Pavese dove, a 29 anni, conquista la sua prima stella Michelin.

Nel 2010 Enrico intraprende la gestione del prestigioso Devero Ristorante e del Dodici24 Quick Restaurant all’interno del Devero Hotel di Cavenago Brianza (a pochi minuti da Milano) dove conquista la seconda Stella Michelin, i Tre Cappelli della guida de L’Espresso e le Tre Forchette del Gambero Rosso.

Nel febbraio 2013 è stato scelto dalla celebre Maison Krug come partner nel progetto Krug en Capitale Milano, il prestigioso temporary restaurant al 27esimo piano della Diamond Tower che ha contribuito a rafforzare la sua notorietà nel capoluogo meneghino.

Nel febbraio 2014 nasce la collaborazione con la prestigiosa compagnia aerea Emirates. Enrico crea in esclusiva per la prima classe il menu della propria filosofia “ Contemporary Classic” lanciato sulla rotta Milano - New York.

Nell’aprile 2014, in occasione del Salone Internazionale del Mobile, il brand di lusso Hermes ha
scelto i piatti di Enrico per la presentazione della propria prima collezione di luci nell’affascinante cornice di Palazzo Serbelloni e del Teatro alla Scala di Milano.

Nell’aprile 2016 Enrico si trasferisce a Milano e apre il Ristorante Enrico Bartolini al terzo piano del MUDEC (il Museo delle Culture), occupandosi anche del bar-bistrot. Contemporaneamente apre il Casual Ristorante a Bergamo in Città Alta e assume la gestione della ristorazione de L’Andana, l’esclusivo resort di Castiglione della Pescaia, nel cuore della Maremma, occupandosi sia del Ristorante La Villa, sia della Trattoria Toscana che viene così rinominata La Trattoria Enrico Bartolini. Nel mese di settembre approda nella Serenissima e dà vita al Ristorante Glam, nuova ed esclusiva meta gourmet sulla scena gastronomica veneziana.

Nel novembre dello stesso anno Enrico Bartolini conquista il firmamento gastronomico italiano, la Michelin gli assegna ben quattro stelle: due a Milano, una a Bergamo e una a Castiglione della Pescaia.

Un riconoscimento importante che diventa ancora più significativo se si considera che i tre ristoranti premiati sono stati aperti quasi contemporaneamente.

A novembre del 2017 conquista una stella Michelin anche al Glam di Venezia ed a novembre 2018 una stella ad Asti. Enrico Bartolini si conferma così lo chef più stellato d’Italia.

Enrico Bartolini fa parte dei Jeunes Restaurateurs d’Europe (JRE)®, del network Le Soste®, è Krug Ambassador dal 2013, collabora con Skelmore Hospitality per i locali Roberto’s di Dubai ed Abu Dhabi e con Dining Concepts per il locale Spiga by Enrico Bartolini di Hong Kong.

Enrico Bartolini è stato Chef Ambassador per EXPO 2015 e sempre nell’estate 2015 è nata la partnership con La Collina dei Ciliegi per la SkyLounge VIP allo Stadio San Siro di Milano. Osannato dalla stampa italiana e dai gourmet più attenti, sta suscitando un forte interesse anche all’estero in particolare in Cina dove ha partecipato alla manifestazione culinaria di successo Greatest Chef China Italy Edition vincendo la finale. Inoltre è stato incoronato Chef dell’anno dalla guida Identità Golose 2016.

» Enrico Bartolini: L’amore per la vita è anche voglia di mangiarla [pdf] 

 

Mostra